Asciugatrice a Condensazione – Come Funziona

Nel momento in cui si va a comprare una asciugatrice ci troviamo di fronte ad una grande distinzione, tra le asciugatrici a espulsione e le asciugatrici a condensazione. Premesso che bene o male tutte le asciugatrici funzionano nella medesima maniera, quanto a entrata del flusso di aria calda, la distinzione tra asciugatrici a condensazione e asciugatrici a espulsione riguarda come si scarica l’umidità prodotta durante l’asciugatura dei capi.

L’aria, aspirata dal locale nel quale si trova l’elettrodomestico, viene convogliata verso una resistenza elettrica o verso una pompa di calore e quindi viene riscaldata e immessa nel cesto dell’asciugatrice dove avviene lo scambio di calore con i panni. I panni ricevono calore dall’aria e cedono a questa l’umidità che deve essere eliminata.

Nel caso l’eliminazione sia diretta, ovvero nel caso l’aria in uscita dal cestello venga scaricata così come è, ovvero sotto forma di vapore acqueo, l’asciugatrice si chiama a espulsione o a evacuazione. Questo tipo di elettrodomestico è adatto a locali che siano ben areati e nei quali si possa lasciare una finestra aperta o addirittura posizionare il tubo di scarico fuori dalla finestra o in un apposito foro di scarico realizzato a parete. È facile comprendere, infatti, che l’ambiente nel quale è ubicato una asciugatrice a espulsione si saturerà presto di umidità.

Diversamente nelle asciugatrici a condensazione il vapore acqueo che si genera durante le operazioni di asciugatura viene trasformato nuovamente in acqua, prima di essere scaricato. In parole povere l’aria umida generatesi dall’asciugatura dei panni viene raffreddata e raccolta in una vaschetta sotto forma di acqua oppure scaricata direttamente nello scarico del bagno qualora sia previsto e realizzato un allacciamento dell’elettrodomestico alla colonna scarichi.

Ovviamente la soluzione a scarico diretto è più comoda, poiché non si dovrà preoccuparsi di vuotare il serbatoio dell’acqua anche se va segnalato che l’acqua così prodotta è acqua distillata, priva di calcare, e perfetta per qualsiasi uso domestico, da lavaggio dei pavimenti sino al rabbocco del del ferro da stiro. Non si deve comunque temere l’allagamento del locale per trabocco del serbatoio dell’acqua, poiché ormai tutti i modelli di asciugatrice dispongono di una spia che segnala quando la vaschetta e piena e blocca il funzionamento dell’asciugatrice stessa onde evitare di danneggiare l’elettrodomestico.

L’asciugatrice a condensazione, ovviamente, non scaricando umidità nell’aria, è ideale per locali poco areati o non areati. Risulta essere perfetta anche nel caso si debba ubicarla in bagni dalle piccole dimensioni, antibagni non finestrati o anche usata a incasso nella cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *