Manutenzione Asciugatrice – Cosa Fare

La manutenzione delle asciugatrici è un’operazione che va effettuata in modo costante non solo per fare durare di più questo prezioso elettrodomestico ma anche per ridurne i costi di funzionamento.

Dovete sapere infatti che un’adeguata manutenzione dell’asciugatrice consente di risparmiare energia, vediamo dunque alcuni tra i principali consigli di manutenzione dell’asciugatrice.

Tra le operazioni da eseguire più frequentemente, per coloro che possiedono una asciugatrice, annoveriamo lo svuotamento del serbatoio dell’acqua. Solitamente ubicato in alto a destra o vicino allo sportello, dovrà essere svuotato ogni qualvolta sarà pieno.

In alternativa, dove possibile, si potrà direttamente collegare l’asciugatrice con il tubo di scarico in modo che l’operazione di svuotamento del serbatoio dell’acqua non sia più necessaria. Ovviamente in questo modo il tutto perde in estetica, ma indubbiamente guadagna in praticità.

Va inoltre mantenuto pulito il filtro della lavastoviglie, rimuovendo dallo stesso residui che potrebbero ostacolare il filtro e di conseguenza ridurre le prestazioni dell’apparecchio. Una buona abitudine in questo senso è quella di ricordarsi di effettuare la pulizia del filtro ogni 5 o 6 programmi.

Altro elemento che va pulito a cadenza regolare è il condensatore. In questo caso si tratta di un elemento estraibile situato nella parte bassa dell’asciugatrice che va estratto dalla stessa e lavato ogni 10 o 12 programmi di asciugatura.

Tuttavia un’adeguata manutenzione dell’asciugatrice va di pari passo con l’adozione anche di accorgimenti pratici che permettano di massimizzare la resa della stessa.

Tra i consigli utili più comuni per ridurre il consumo dell’asciugatrice troviamo ovviamente quello di evitare di usarle nei periodi in cui si può benissimo farne a meno, e quindi di limitarne l’uso ai periodi freddi dell’anno e a quelli più umidi.

Ancora, non usare i programmi di asciugatura alla massima temperatura e abituarsi a inserire nell’asciugatrice capi che prima sono stati centrifugati ad almeno 1000 giri, permette di ridurre il consumo di questa e il tempo necessario per la completa asciugatura dei panni.

Nel caso mettiate a asciugare nell’asciugatrice indumenti che andranno poi stirati, usare l’apposito programma stiro permette di risparmiare poi nel momento della successiva stiratura dei panni e infine, per coloro che possedessero un contratto a tariffazione oraria, utilizzare l’asciugatrice nelle ore notturne permette considerevoli risparmi.

Quanto sopra, ovviamente, ammesso il regolamento di condominio consenta l’uso di lavatrici e asciugatrici nelle ore notturne. Eventualmente, al momento dell’acquisto, controllate l’effettiva rumorosità di ogni modello e fate della silenziosità di un modello rispetto un’altro un criterio di scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *